Basilico

Da EigenWiki.
Jump to navigation Jump to search
                 Avvertenza: Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo, 
               non costituiscono e non provengono né da prescrizione né  da consiglio medico.

Nome scientifico: Ocimum basilicum Abbiamo piantato i semi del "Basilico a piccole foglie" L'abbiamo coltivato prima in vaso per poi trapiantarlo in terra, dopo circa un mese, con grandi risultati. Ha bisogno di molto sole e abbondanti innaffiature. Se volete che la pianta duri tutta l'estate, togliete sistematicamente tutti i fiori. E' annuale. Il basilico contiene grassi, proteine, zuccheri, fibre ed acqua. I minerali più significativi sono il calcio, il sodio, il manganese, lo zinco, il potassio, il fosforo, e il ferro. Buona la presenza di vitamina B2 (detta riboflavina, serve per il corretto funzionamento di tutte le altre vitamine, è dunque importante non averne carenza), B6 (piridossina), vitamina C (l'acido ascorbico è fondamentale per il funzionamento del sistema immunitario e la sintesi di collagene che il nostro organismo non può produrre da solo senza un'assunzione esterna) e vitamina K (mantiene ottimali i livelli di alcuni fattori di coagulazione). Questa pianta aromatica stimola l'apparato intestinale, favorendo la digestione e l'appetito. Rafforza il sistema nervoso, allevia gli stati d'ansia e di nervosismo, il suo olio essenziale si usa in caso di insonnia o di asma. In ultimo, non dimentichiamo la presenza di eugenolo (che gli conferisce proprietà disinfettanti ed anti-infiammatorie), linalolo, cineolo (antisettico) e metil eugenolo (responsabile del caratteristico profumo).