Trashware

Da EigenWiki.

Per trashware (dalla contrazione dei termini inglesi trash, spazzatura e hardware) si intende la pratica che mira a recuperare componenti di computer, spesso datati, che verrebbero buttati, riuscendo a ricavare da essi macchine funzionanti. Il trashware non è una pratica limitata solo al mondo dei computer, può essere adottata per qualsiasi hardware. EigenLab raccoglie macchine e componenti altrimenti destinate allo smaltimento (dai dipartimenti o dai centri di calcolo dell'università, o da privati) cercando di dar loro nuova vita: nei progetti di eigenLab (in particolar modo nei servers di EigenNet) oppure in collaborazione con altre realtà differenti (come ad esempio la riparazione dei computer del GULP).


Galleria del trashware.


Per iniziare

Per iniziare abbiamo bisogno dei componenti fondamentali per poter far partire una macchina:

  • La scheda madre
  • La CPU
  • Memoria RAM
  • Scheda video
  • Alimentatore

In seguito affronteremo come verificare la compatibilità dei componenti.

La scheda madre

La scheda madre (motherboard) è il componente base di ogni computer, essa è composta da vari strati di circuiti elettrici sovrapposti e da componenti elettroniche dette SMD (surface mount devices); su di essa si installano tutte le componenti e le periferiche tramite gli slot e le porte I/O. Una scheda madre ha forme standard (quella che troveremo nella stragrande maggioranza dei casi sarà ATX); su di essa sono presenti sicuramente un socket per la CPU, un BIOS, alloggiamenti per la RAM e connettori PCI e il connettore AGP per la scheda video (PCI-express nelle schede più recenti). In alcuni casi la scheda video può essere integrata direttamente sulla scheda madre.

Continua alla pagina Scheda Madre

La CPU

La CPU (Central Processing Unit) è una delle unità fondamentali di un computer, essa svolge principalmente calcoli e scrive sulla memoria o legge da essa. Non tutti i tipi di processori sono supportati da tutte le schede madri, per verificare la compatibilità faremo riferimento al manuale della scheda madre reperibile in rete. Il processore dovrà essere inserito nel socket (o nello slot per alcune vecchie CPU), una regione della scheda madre di colore generalmente bianco, collocata solitamente in alto e al centro, che presenta molti piccoli fori, sede dei connettori del processore, detti pin. Esistono diversi tipi di socket che differiscono fra loro per numero di alloggiamenti per i pin e per forma. Spesso il numero di pin determina il nome del socket. Una CPU con stesso numero di piedini e stessa forma può essere diversa da un'altra per semplice stepping evolutivo, a parità di processo litografico.

Continua alla pagina CPU

La memoria RAM

La memoria RAM (Random Access Memory) è una memoria volatile (allo spengimento della macchina essa si cancellerà), con alta velocità di accesso, solitamente è usata per accogliere i programmi che stanno "girando" sulla macchina. Esistono diversi tipi di RAM che differiscono per forma e specifiche. Gli slot che ospiteranno la RAM si trovano vicino al processore, sono di forma stretta e allungata con dei blocchetti mobili ai due estremi per bloccare i banchi di RAM che verranno installati. Anche in questo caso non tutti i banchi di RAM possono essere installati su tutte le schede madri, per la compatibilità faremo riferimento al manuale della scheda madre e al chipset.

Continua alla pagina RAM

La scheda video

La scheda video è un componente hardware che assolve la funzione di generare un segnale elettrico che possa poi essere tradotto da uno schermo in segnale ottico fruibile dall'utente. A seconda dei casi ci possiamo imbattere in schede video integrate (nella scheda madre) oppure esterne. Se la scheda madre non presenta l'uscita VGA (quella blu di forma trapezoidale con gli angoli stondati) allora la scheda video è sicuramente esterna e dovrà essere inserita in uno degli slot deputati (PCI, PCI-express o AGP).

Continua alla pagina Scheda Video

L'alimentatore

L'alimentatore è una componente molto importante (serve infatti a fornire l'elettricità alla macchina in modo continuo e secondo varie linee a diverso voltaggio e amperaggio), solitamente quelli con cui avremo a che fare sono alimentatori di bassa qualità (in ambito trashware s'intende) a causa del basso costo d'acquisto e per l'inezia di molti venditori senza scrupoli e conoscenze. Il rischio nell'uso di un alimentatore scarso senza conoscerlo bene è quello di rovinare le varie componenti. Nell'alimentatore sono presenti circuiti, condensatori ed altri componenti come la ventola.

Continua alla pagina Alimentatore