ACS

Da EigenWiki.

Adobe Content Server è un software sviluppato e distribuito da Adobe per la gestione dei diritti digitali degli e-books. Nella maggior parte dei casi in cui si acquisti o si prenda in prestito una copia digitale di un libro, questa risulta protetta da un sistema di protezione del diritto di autore, finalizzato principalmente a limitarne l'utilizzo a un certo numero di dispositivi e/o per un certo periodo di tempo. ACS implementa ADEPT, lo schema di DRM proprietario di Adobe.

Leggere di più, leggere tutt*

Calibre è un software open source molto potente per la gestione di librerie digitali. In questo ambito, può essere utilizzato per liberare i libri presi in ostaggio dal DRM di Adobe. Per farlo, ha bisogno di un plug-in, sviluppato nell'ambito del progetto DeDRM e i cui sorgenti sono disponibili su GitHub[1]. È possibile anche fare riferimento al blog[2] dello sviluppatore, sempre aggiornato sull'ultima versione disponibile del suo software, e dove è presente anche una guida all'installazione e all'utilizzo del plugin.

In Pratica

Operativamente, all'utente viene fornito un file .acsm (sigla che sta per Adobe Content Server Message, un piccolo file con del codice XML contentente informazioni sui dettagli del libro, sul fornitore dal quale scaricare l'e-book, dei codici identificativi dell'utente e della licenza e altre informazioni accessorie. Questo file viene gestito da Adobe Digital Editions, un software sviluppato da Adobe in grado di gestire il meccanismo ACS, ossia legge il file .acsm e in base alle informazioni di licenza scarica una copia protetta da DRM dell'e-book dal fornitore. A questo punto il libro può essere utilizzato soltanto su un numero limitato di dispositivi e/o per un periodo limitato di tempo.

Adobe Digital Editions e Calibre (con il plug-in DeDRM) dovranno essere installati sulla stessa macchina, che dovrà girare Windows o Mac OS, dato che ADE non è disponibile (per fortuna) per Linux: una macchina virtuale con Windows 7 è più che sufficiente ai nostri scopi. Una volta installato tutto il software necessario, l'operazione è molto semplice: basta ottenere la copia protetta attraverso ADE, che verrà salvata sul filesystem, di default al percorso Documents/My Digital Editions. Avviato Calibre, è sufficiente importare la copia scaricata come per aggiungerla alla libreria di Calibre, e il plug-in farà tutto il lavoro di decrittazione del file e di salvataggio di una copia priva di DRM nella libreria di Calibre, ora a completa disposizione per utilizzo illimitato.

Fototutorial per chi non è riuscito da solo (;