Cloud

Da EigenWiki.
Giovannina cerca di ricordarsi la password.

Abbiamo organizzato la nostra Cloud autogestita, così da rimanere in possesso dei dati che condividiamo e decidere insieme le policy da adottare. Praticamente un servizio come Dropbox, ma molto più bello.

È sufficiente passarsi un link per condividere un file o una cartella sul cloud; la condivisione può essere pubblica oppure ristretta a certi gruppi, imponendo permessi etc.

Guida

La guida alla sincronizzazione è in questa pagina

Il cloud gira su BitArno ed è raggiungibile all'indirizzo https://cloud.eigenlab.org. Una volta che i/le mantainer ti avranno creato un'utenza puoi accedere al cloud tramite un browser web inserendo le tue credenziali.

Vista di alcuni file condivisi.

Di norma la prima pagina mostrata è un elenco di file condivisi; un sistema di permessi ti consente di caricare file e modificarli solo nelle cartelle condivise in cui hai i permessi di scrittura, e di vedere e scaricare file nella cartelle condivise in cui hai i permessi di lettura. Facile.

In alto a sinistra c'è un menu da cui si può selezionare la pagina da utilizzare: file condivisi, calendari, contatti, il player audio, etc.

Calendario, Rubrica e Tasks

Chi ha la mania dell'ordine trarrà grande giovamento dall'uso del calendario condiviso: si può tenere traccia degli appuntamenti e chiunque abbia accesso ad un dato calendario può aggiungere appuntamenti e accolli, segnando (facoltativamente): data, ora, luogo, durata, descrizione, etc.

Ovviamente i veri pro non usano soltanto l'interfaccia web del calendario, ma lo sincronizzano con una applicazione[1] sullo smartfone e/o con il client di posta elettronica; in questo modo sono sempre al corrente di tutte le cose da fare e all'erta grazie agli allarmi che suonano con anticipo programmato. Nervi in poltiglia per un'efficienza massima. Trovi qui una guida per sincronizzare il calendario con un palmare Android.

Alcune linee-guida piuttosto generiche:

  1. Apri quindi il tuo programma o la tua app e dille che vuoi aggiungere un nuovo calendario.
  2. Se ti propone "locale", "su questo dispositivo", "privato" (o cose simili) in alternativa a "condiviso", "in rete" (o cose simili), scegli la seconda alternativa.
  3. Se ti chiede di scegliere il "formato" o il "protocollo" scegli CalDAV.
  4. Laddove ti chiede l'indirizzo del calendario inserisci quello che compare cliccando su "Settings" in basso a sinistra, scegliendo tra Primary CalDAV Address e iOS/OS X CalDAV Address a seconda di dove ti porta il cuore.
  5. Prima o poi ti verranno chieste le credenziali per l'accesso al cloud.
  6. Gòditi la tua nuova ansia tecnologica.

nextCloud

nextCloud è l'implementazione di cloud computing che abbiamo scelto. Nativamente supporta lo web-storage via WebDAV, una rubrica sincronizzabile tramite CardDav con tutti i dispositivi che supportano tale protocollo, un calendario sicronizzabile tramite CalDav, un riproduttore musicale integrato che legge dalla collezione locale. È estensibile grazie alle applicazioni che possono essere installate facilmente. La documentazione principale si trova qui.

A mano

Per caricare file sul cloud senza usare ne' il client web ne' altri client devi accedere a BitArno con l'utenza nextcloud. Si procede in due fasi, dapprima schiaffando i file sul server:

rsync -avP PERCORSO-LOCALE nextcloud@bitarno.eigenlab.org:nextcloud/data/UTENTE/files/PERCORSO-REMOTO

poi dicendo a nextcloud di scansionare i nuovi file e inserirli nello share:

nextcloud@bitarno ~/nextcloud % ./occ files:scan --path="UTENTE/files/PERCORSO-REMOTO" -vv

Se tutto è andato bene, i file sono adesso nel cloud come share di proprietà di UTENTE nella cartella PERCORSO-REMOTO.

Note

  1. Esistono molte applicazioni per la sincronizzazione della rubrica, dei calendari etc.. Noi abbiamo provato DAVdroid e ne abbiamo tratto parecchia soddisfazione.