Ragù Vegano

Da EigenWiki.
Ragoo in padella mentre sobbolle.

Della serie "anche le persone vegane sanno godere".

Variante di Pamela

Ingredienti

  • 1 Cipolla Rossa
  • Mezza Carota
  • 1 gambo di Sedano
  • 50g circa di Seitan
  • 50g circa di Tofu
  • 20g di funghi secchi (o 50g di funghi freschi)
  • 1 litro di passata di pomodoro
  • Vino Bianco

Procedimento

  1. Tritare tantissimo la cipolla, carota e sedano.
  2. Fare un soffritto con la carota, sedano e cipolla tritata e dopo qualche minuto far sfumare con il vino bianco.
  3. Tritare il tofu ed il seitan insieme ed aggiungerlo nel soffritto.
  4. Dopo 10 minuti aggiungere i funghi e far cuocere a fuoco lentissimo per altri 10 minuti.
  5. Versare la passata di pomodoro e lasciar cuocere per 20 minuti o più.
  6. Sale, pepe, piccante a piacere!

Variante di Rachele

Gli ingredienti sono un'elaborazione su una base di VeganRiot, mentre il procedimento è stato pensato per mandare in visibilio i miei genitori.

Ingredienti

  • 2 cipolle
  • 5 carote
  • 1 sedano (intero, non una costa)
  • 1 aglio (intero, non uno spicchio)
  • 300g seitan
  • 100g tofu
  • 200ml shoyu
  • 400ml vino rosso
  • 1,2kg di pomodori pelati
  • sale, olio, pepe, peperoncino, noce moscata, zucchero di canna, lievito in scaglie, mandorle, concentrato di pomodoro.

Procedimento

  1. Frammenta microscopicamente cipolla, sedano, carota, aglio, seitan, tofu.
  2. In un tegame grossotto, possibilmente di terracotta, sennò di acciaio ma col fondo spesso, prepara la fase pre-pomodoracea del sugo:
    • Scalda mezza bicchierata buona d'olio e poi schiaffaci carota, aglio e seitan.
    • Mantenendo il fuoco medio, dopo due minuti aggiungi la cipolla, il tofu e un quarto del sedano.
    • Quando il tutto si sarà appassito, alza la fiamma per quattro minuti, girando una sola volta per abbrustolire eterogeneamente i pezzettelli.
    • Senza abbassare la fiamma, sfuma mezzo bicchiere di shoyu girando assai.
    • Aggiungi i restanti tre quarti del sedano tritato; gira finché non si sarà appassito pure lui.
    • Ora abbassa la fiamma, aggiungi un cucchiaino di peperoncino tritato e un cucchiaino di paprika. Continua a cuocere a fuoco basso per dieci minuti.
    Entriamo adesso nella fase pomodoracea.
  3. Allarga il sugo sui bordi lasciando uno spazio vuoto al centro, in modo da versare tre cucchiai di concentrato di pomodoro direttamente sul fondo della pentola. Alza al massimo il fuoco e mestola lentamente il concentrato, senza mescolarlo col resto del sugo. Devi mescolare poco e lentamente, il concentrato deve sbruciacchiarsi.
  4. Versa l'altra metà bicchiere di shoyu e i due bicchieri di vino rosso; non abbassare la fiamma e non girare. Aspetta due minuti.
  5. Ora metti un fuoco medio e inizia a girare lentamente, e aggiungi i pelati. Aggiungi anche due o tre cucchiai di zucchero di canna grezzo. Quando è tutto ben mescolato, abbassa il fuoco al minimissimo, e lascia cuocere lentissimamente per due ore.
    Una delle cose che puoi fare per ingannare il tempo è questa:
    • Prendi 100g di mandorle pelate e 20g di pinoli; metti tutto a bagno in una ciotola d'acqua, a riposare in frigo per 20 minuti.
    • Scola e asciuga molto bene la frutta secca, ma fallo velocemente, con un panno e l'energia delle mani. Frulla mandorle, pinoli, 5g di sale e 12g di lievito in scaglie.
    • Otterrai dei "trucioli", la consistenza ideale è di poliedri irregolari di circa 1mm di diametro gommosi in superficie con un nucleo croccante.
  6. Schiantali nel sugo al termine delle due ore e mestola, alzando il fuoco per altri dieci minuti.

Questo sugo è più buono il giorno dopo.