Differenze tra le versioni di "Cloud"

Da EigenWiki.
Jump to navigation Jump to search
(Link alla pagina con istruzioni per DavDroid)
(intro)
Riga 2: Riga 2:
 
Abbiamo organizzato la nostra [https://cloud.eigenlab.org '''Cloud'''] autogestita, così da rimanere in possesso dei dati che condividiamo e decidere insieme le policy da adottare.
 
Abbiamo organizzato la nostra [https://cloud.eigenlab.org '''Cloud'''] autogestita, così da rimanere in possesso dei dati che condividiamo e decidere insieme le policy da adottare.
 
Praticamente un servizio come [https://www.dropbox.com/ Dropbox], ma molto più bello.
 
Praticamente un servizio come [https://www.dropbox.com/ Dropbox], ma molto più bello.
 +
 +
È sufficiente passarsi un link per condividere un file o una cartella sul cloud; la condivisione può essere pubblica oppure ristretta a certi gruppi, imponendo permessi etc.
  
 
== Guida ==
 
== Guida ==

Versione delle 02:18, 27 nov 2016

Giovannina cerca di ricordarsi la password.

Abbiamo organizzato la nostra Cloud autogestita, così da rimanere in possesso dei dati che condividiamo e decidere insieme le policy da adottare. Praticamente un servizio come Dropbox, ma molto più bello.

È sufficiente passarsi un link per condividere un file o una cartella sul cloud; la condivisione può essere pubblica oppure ristretta a certi gruppi, imponendo permessi etc.

Guida

Il cloud gira su BitArno ed è raggiungibile all'indirizzo http://cloud.eigenlab.org. Una volta che i/le mantainer ti avranno creato un'utenza puoi accedere al cloud tramite un browser web inserendo le tue credenziali.

Vista di alcuni file condivisi.

Di norma la prima pagina mostrata è un elenco di file condivisi; un sistema di permessi ti consente di caricare file e modificarli solo nelle cartelle condivise in cui hai i permessi di scrittura, e di vedere e scaricare file nella cartelle condivise in cui hai i permessi di lettura. Facile.

In alto a sinistra c'è un menu da cui si può selezionare la pagina da utilizzare: file condivisi, calendari, contatti, il player audio, etc.

Calendario

Chi ha la mania dell'ordine trarrà grande giovamento dall'uso del calendario condiviso: si può tenere traccia degli appuntamenti e chiunque abbia accesso ad un dato calendario può aggiungere appuntamenti e accolli, segnando (facoltativamente): data, ora, luogo, durata, descrizione, etc.

Ovviamente i veri pro non usano soltanto l'interfaccia web del calendario, ma lo sincronizzano con una applicazione[1] sullo smartfone e/o con il client di posta elettronica; in questo modo sono sempre al corrente di tutte le cose da fare e all'erta grazie agli allarmi che suonano con anticipo programmato. Nervi in poltiglia per un'efficienza massima.

  1. Apri quindi il tuo programma o la tua app e dille che vuoi aggiungere un nuovo calendario.
  2. Se ti propone "locale", "su questo dispositivo", "privato" (o cose simili) in alternativa a "condiviso", "in rete" (o cose simili), scegli la seconda alternativa.
  3. Se ti chiede di scegliere il "formato" o il "protocollo" scegli CalDAV.
  4. Laddove ti chiede l'indirizzo del calendario inserisci quello che compare cliccando su "Settings" in basso a sinistra, scegliendo tra Primary CalDAV Address e iOS/OS X CalDAV Address a seconda di dove ti porta il cuore.
  5. Prima o poi ti verranno chieste le credenziali per l'accesso al cloud.
  6. Gòditi la tua nuova ansia tecnologica.

Qui una guida passo passo per DavDroid, un app open source che può essere scaricata da F-Droid, funziona su piattaforma Android

nextCloud

nextCloud è l'implementazione di cloud computing che abbiamo scelto. Nativamente supporta lo web-storage una rubrica sincronizzabile tramite CardDav con tutti i dispositivi che supportano tale protocollo, un calendario sicronizzabile tramite CalDav, un riproduttore musicale integrato che legge dalla collezione locale. È estensibile grazie alle applicazioni [apps.owncloud.com] che possono essere installate facilmente.

Collegamenti esterni

  1. ce ne sono miliardi